Nel Lazio … il trasferimento presso un locale residenziale e ottenere la Direzione Tecnica senza esame è ora consentito.

L’Autorizzazione Regionale all’esercizio di Agenzia Viaggi e Turismo (Licenza)

Fino a qualche mese fa l’autorizzazione regionale poteva essere collegata solo ad un’agenzia con sede legale/operativa presso un esercizio commerciale accatastato C1 o un immobile non commerciale uso ufficio accatastato A10, all’interno dei quali poteva appunto esistere solo un’autorizzazione.


Novità sulle Autorizzazioni Regionali

Possibilità di trasferire la sede legale ed operativa dell’agenzia presso un immobile residenziale come segue :

  • l’abitazione deve trovarsi nello stesso Comune in cui è l’agenzia per la quale è stata rilasciata la licenza
  • si può destinare un massimo del 25% dell’immobile ad uso postazione lavoro
  • non è possibile ricevere i clienti nella nuova sede residenziale
  • e’ necessario inoltrare con la domanda di trasferimento alla Regione un contratto di locazione / atto di acquisto o di proprietà / comodato d’uso gratuito registrato nel caso in cui l’immobile non sia l’abitazione del titolare dell’agenzia
  • il suddetto contratto o atto o comodato deve essere intestato al Titolare dell’agenzia di viaggio e non al Direttore Tecnico
  • alla domanda di trasferimento va allegata relazione tecnico-illustrativa dell’immobile di un Tecnico abilitato con dichiarazione di idoneità in base al Piano Regolatore del Comune di appartenenza
  • non è necessario modificare la destinazione d’uso del 25% utilizzato

Note:

L’approvazione del trasferimento e’ subordinata alla conformità con il Piano Regolatore Comunale di riferimento (per il Comune di Roma: Piano Regolatore n. 18 del 12 febbraio 2008), quindi per quanto la Regione sia disponibile ad autorizzare, va ricontrollato che il Piano Regolatore Comunale non impedisca esplicitamente che un immobile residenziale venga utilizzato ai fini lavorativi (chiedere ad un Tecnico)


La Responsabilità Tecnica

E’ legata alla singola autorizzazione regionale per l’esercizio dell’attività di agenzia viaggi e turismo per cui è stata richiesta. Pertanto nel momento in cui la licenza venisse restituita la Responsabilità tecnica decadrebbe.

La Direzione Tecnica

Resta in capo alla persona abilitata, anche se l’agenzia per cui viene utilizzata dovesse rendere l’autorizzazione d’esercizio attività.

La direzione tecnica rilasciata dalla Regione Lazio è valida in tutta Italia. Tuttavia, in caso di trasferimento, il referente in Regione Lazio riferisce che bisognerà verificare con la Regione verso la quale si intendete richiedere il trasferimento se viene accettata. Alcune Regioni infatti accettano solo direzioni tecniche acquisite per concorso e non per anzianità di servizio.

Essendo un’abilitazione professionale non è valida per l’insegnamento nelle scuole. E’ tuttavia riconosciuta dalle scuole private che si avvalgono di professionisti del settore per alcuni corsi o master.

Novità sul Direttore Tecnico

Attuazione art. 35 bis della Legge Regionale 13/2007 dal BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO – N. 87 – Supplemento n. 1 del 09/07/2020

scarica il pdf


Referente in Regione per la Direzione Tecnica Raoul Virili   rvirili@regione.lazio.it

Referente in Regione per le licenze Serena Nobile snobile@regone.lazio.it

Note: Molti dipendenti in Regione lavorano in modalità smart working, pertanto l’unico contatto è l’e-mail.